L’infinito fratricidio – 22 ottobre – Teatro Grassi

domenica, ottobre 18, 2015
By

L’infinito fratricidio

Incendi di Wajdi Mouawad

Benedetta Tobagi, Annamaria Cascetta, Caterina Gozzi, Guido De Monticelli

parlano di Incendi, lo spettacolo in scena al Teatro Grassi dal 20 al 25 ottobre

giovedì 22 ottobre alle 17,00

 

“Noi siamo nati alla fine della guerra del Vietnam e ci siamo svegliati con la guerra del Libano, poi quella dell’Iran contro l’Irak. Ci ha lasciati di stucco la guerra delle Malvine, poi abbiamo sentito la necessità di prendere la parola con la guerra in ex Jugoslavia. Le ecatombe del Ruanda hanno seguito la guerra del Golfo e preceduto  le devastazioni in Kossovo. Non abbiamo ancora capito niente dei massacri in Algeria e nessuno ci ha parlato di Tibet e molto poco della Somalia. Siamo diventati adulti con l’inizio dell’Intifada di settembre del 2000 e il nostro mondo quotidiano è andato in pezzi contro la scogliera dell’11 settembre 2001” (Wajdi Mouawad)

 

Questo è l’orizzonte temporale della generazione che aveva trent’anni nel 2000, la generazione di Wajdi Mouawad, drammaturgo e attore che ha riacceso la scena del teatro di una luce nuova e antichissima, la luce che del teatro è l’essenza. E’ la luce fatta sull’indicibile della storia, sul “cumulo mostruoso di dolore” che è sepolto in ciascuno di noi come i morti innumerevoli di cui è tomba il mare “nostro”. Perché quell’orizzonte temporale si prolunga identico a sud e a est di questo mare, come identica permane la nostra ordinaria rimozione, la nostra cecità, la nostra fuga dalla guerre “altrui”, anche quando sono vicinissime.

La “tetralogia della memoria” di Wajdi Mouawad, Il sangue delle promesse, di cui Incendi costituisce la seconda parte, traduce in atto, e insieme traspone in idea, quella ricerca della verità nella Storia che non può rivelarsi che attraverso le storie e la ricerca della propria origine, della propria identità, del senso stesso  della propria vita. Allora può avvenire il miracolo dalla catarsi, miracolo poetico ed esistenziale insieme.

Ci aiuteranno a riflettere su questo testo e sulla sua messa in scena una scrittrice, una studiosa di teatro contemporaneo, la traduttrice del testo e il regista che ne ha curato la messa in scena. Con una conversazione che vorrebbe coinvolgere soprattutto i giovani: che di questa vera e propria Odissea contemporanea hanno bisogno come del pane e della trasparenza della poesia, per capire se stessi, per aprirsi al futuro.

 

Interlocutori:

 

Benedetta Tobagi (Bristol University),

Scrittrice

 

Annamaria Cascetta, (Università Cattolica)

Docente di Storia del teatro e della performance moderni e contemporanei

Membro Consiglio Direttivo del Centro di ricerca CIT “Mario Apollonio”

Membro Consiglio Direttivo Accademia Biblioteca Ambrosiana

 

Caterina Gozzi,

traduttrice di Incendi

 

Guido De Monticelli,

regista

 

Per maggiori informazioni sullo spettacolo, clicca qui.

Tags: , , , , , , ,

Un commento a L’infinito fratricidio – 22 ottobre – Teatro Grassi

  1. domenica, ottobre 18, 2015 at 19:13

    Vorrei soltanto aggiungere il link con le informazioni sullo spettacolo e sul testo di cui parleranno Tobagi, Cascetta, De Monticelli e Gozzi. In scena al Piccolo Teatro Grassi dal 20 al 25 ottobre. Ecco il link:
    https://www.piccoloteatro.org/events/2015-2016/incendi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*