Un’ingiustizia enorme – e la nostra indifferenza

Roman Polanski ha fatto un bel film sul caso Dreyfus, che abbiamo visto in molti (versione italiana L’ufficiale e la spia). Fiumi di inchiostro, non ultimo il libro di Richard Harris da cui è tratta la sceneggiatura del film, sono stati versati su quel caso. La nostra coscienza di alcune ingiustizie paradigmatiche della nostra storia, che vedono l’odio razziale o sociale di larghe componenti della società sfogarsi su una vittima designata – un capro espiatorio –  è molto acuta. Ma perché allora è così debole, quasi inesistente, quella che abbiamo delle ingiustizie presenti, di quelle che avvengono sotto i nostri occhi distratti o indifferenti, e magari durano quanto la nostra vita, eppure continuiamo a ignorarle? E’ il caso della vita intera che fu sottratta quarantacinque anni fa a Leonard Peltier, indiano americano nativo del Dakota, attivista dei diritti umani in difesa della dignità del suo popolo, nato nel 1944 e arrestato dall’FBI nel 1974, in seguito condannato a due ergastoli per l’omicidio di due agenti e mai liberato nonostante nel frattempo – e già da una ventina d’anni – siano venuti alla luce i falsi che hanno permesso di costruire e sostenere questa accusa in assenza di qualunque prova di … Leggi tutto Un’ingiustizia enorme – e la nostra indifferenza