Il documento di studio presentato al Senato da Elena Cattaneo sul progetto Human Technopole e il nostro lavoro di cittadini

giovedì, maggio 12, 2016
By

Volentieri mettiamo a disposizione di tutti, e in particolare di tutti gli aderenti ai nostri appelli per la trasparenza nella attribuzione di fondi pubblici per la ricerca, questo Documento di studio relativo al progetto Human Technopole, realizzato dalla Senatrice a vita Elena Cattaneo per il Parlamento, e presentato, nonché depositato, in Senato il 4 maggio scorso.

E’ un’analisi che non tralascia alcun aspetto del progetto in questione. Esibisce tutta l’evidenza necessaria a giustificare tutte le critiche alla sua forma attuale. Ma anche tutti i suggerimenti costruttivi che si possono avanzare per recuperarne, prima che sia troppo tardi, l’aspetto positivo di incremento del finanziamento pubblico alla ricerca in Italia.  Senza sprecare questa eccellente occasione di mettere finalmente il sistema della ricerca italiana alla pari con quello dei paesi più civili e competitivi: non solo dal punto di vista della proporzione di risorse pubbliche impiegate, ma anche e soprattutto da quello della giustizia e dell’efficacia nei metodi della loro erogazione.

C’è un senso profondo, accanto ad altri sensi, in cui il primo articolo della nostra Costituzione dice che “l’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”. E’ fondata sul lavoro, anche, dei cittadini in quanto tali, e in quanto rappresentanti della nazione nel Parlamento della Repubblica. Un lavoro che è affidato a tutti noi, perché nessuna istituzione che sia di tutti sta in piedi da sola, o si salva dalla corruzione, senza la veglia attiva, critica e costruttiva di ciascuno. Senza la cura e l’attenzione necessaria a scoraggiare giorno dopo giorno, in se stessi come negli altri, le tendenze rapaci e l’arbitrio particolaristico che la nostra natura alberga. Questo documento esige molto lavoro da tutti noi, non solo per essere studiato, ma anche e soprattutto per essere comunicato, e perché diventi motivazione concreta per il nostro agire, entro la comunità accademica e fuori di essa. Esige tanto lavoro perché molto di più ne contiene: lavoro di ricerca e paziente vaglio, comparazione, analisi della verità dei fatti, oltre che della cogenza e universalità delle ragioni etiche che avanza. E’ in se stesso un esempio di cosa sia l’etica della ricerca, e di quale sia il suo valore, oltre al suo prezzo. Non ci resta che ringraziarne di tutto cuore la Senatrice Elena Cattaneo.

Scarica il Documento di studio relativo al progetto Human Technopole qui

Tags: ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*