Blog Archives

Lettera a Pippo Lo Manto – un “piccolo maestro” che ci ha lasciati

sabato, 1 Agosto, 2020
By

Intravedevamo un mondo di verità incorrotta, una ricchezza di cui ci avevano finora truffati. Luigi Meneghello, I piccoli maestri Ne avesse come te di maestri, la Scuola italiana, l’infinita mediocrità di chi oggi la governa non farebbe tutto il male che fa. Ora che non ci sei più bisognerà rovistare i tuoi cassetti, e stanare…

Read more »

Sull’Europa e la solidarietà – X lettera da Parigi

domenica, 10 Maggio, 2020
By

Sull’Europa e la solidarietà* «Le nazioni europee sono ammalate, la stessa Europa, si dice, è in crisi». Così Edmund Husserl apre la sua famosa conferenza di Vienna, tenuta nel 1935 (traduzione italiana ne La crisi delle scienze europee, Il Saggiatore 1968). Una data che basta a capire a quali malattie e a quali crisi si…

Read more »

1 Commento | Comment

Democracy and its values in pandemic’s times (Roberta De Monticelli)

venerdì, 17 Aprile, 2020
By

A short set of axiological questions for an inquiry into our future 1) Remarks on recent events An alarming fact about many decision-makers and/or public opinion leaders in this time of crisis has been their apparent inability to subject their communications to the spirit of the axiological principles on which the constitutional charts of liberal…

Read more »

I preziosi, improvvisi risvegli dopo le grandi crisi dell’umanità – IX lettera da Parigi sulle cose d’Europa

lunedì, 13 Aprile, 2020
By

La salute pubblica è una condizione necessaria ma non sufficiente, è un mezzo non un fine, che sfugge proprio mentre le trasformazioni delle coscienze avvengono Agli inizi di questa crisi, paradossalmente, un fremito di speranza attraversò la vita di molti di noi. Di fronte al disastro le cui proporzioni diventavano di giorno in giorno più…

Read more »

3 Commenti | Comments

Lettere da Parigi VIII: Al tempo del Coronavirus. L’ultimo giorno prima del confino

mercoledì, 18 Marzo, 2020
By

Lunedì 16 marzo E dunque si è votato, ieri, nelle città francesi, alle elezioni municipali. Non si è soltanto votato. La primavera è esplosa anche qui, e tutti i magnifichi parchi di Parigi erano pieni di famiglie, di innamorati e di vecchie signore a passeggio. Una domenica di marzo da cieli e voli chagalliani, con…

Read more »

Lettere da Parigi, VII. A Emanuele Severino, intorno a una – eterna – lezione (“Il Mulino”, 24 gennaio 2020)

sabato, 25 Gennaio, 2020
By

Caro professore, se l’essere nella Gioia, come spero, le consente di ricevere qualche lettera senza che la Gioia sia interrotta dalla noia di leggerla, lasci pure che questa mia si depositi come foglia, soffio, ombra, umana illusione, fiato di voce o scintillio d’inchiostro là dove i più fra noi, tardi di mente e innamorati del…

Read more »

2 Commenti | Comments

Lettere da Parigi, VI: A metà strada fra la miseria e il sole (“Il Manifesto”, 19 gennaio 2020)

martedì, 21 Gennaio, 2020
By

Gennaio 1960: un incidente automobilistico spegne a quarantasei anni il timbro inconfondibile della voce di Albert Camus, che traduce in lucidità intellettuale la sua limpidezza morale. Non parlo solo delle opere che lo hanno reso famoso e gli hanno, nel 1957, guadagnato il Nobel per la letteratura: Lo straniero (1942), La peste (1947) – e…

Read more »

1 Commento | Comment

Sulle dimissioni del ministro Fioramonti

domenica, 29 Dicembre, 2019
By

Di rado si trovano sui giornali parole tanto condivisibili come quelle che Concita De Gregorio ha dedicato oggi alle dimissioni del Ministro Fioramonti a causa del miliardo in meno di finanziamento dell’Istruzione e Università nella finanziaria, a fronte della richiesta di almeno tre miliardi, non come soluzione dei problemi, ma come linea di galleggiamento. Ecco:…

Read more »

Lettere da Parigi, V – Le società in rivolta e il dilemma di Durkheim

domenica, 15 Dicembre, 2019
By

Parigi è ferma o quasi da giorni, a causa dello sciopero di tutte le categorie ma in particolare dei trasporti pubblici, contro la riforma delle pensioni abbozzata dal governo – uno dei punti importanti del programma di Macron. Ci sono state forse centomila persone per le vie di Parigi, e 800.000 si calcola si siano…

Read more »

2 Commenti | Comments

Lettere da Parigi, IV – Riflessioni sulla vastità e l’angustia

mercoledì, 20 Novembre, 2019
By

Parigi può insinuarti dentro anche questo: l’esigenza di una sostanziale correzione di rotta da apportare alla visuale eurocentrica dei nostri studi. Quella che, già nel mezzo del secolo scorso, operò l’antropologia culturale, che ben al di là dei suoi contestabili esiti dottrinali (un incoerente relativismo assiologico, un umanismo tanto più disperato quanto più sostanzialmente nichilista,…

Read more »