Il contributo di Edith Stein e Hedwig Conrad-Martius alla ricerca fenomenologica (Laterza). Leggi l’Introduzione di Angela Ales Bello

sabato, aprile 17, 2010
By

Riceviamo e volentieri pubblichiamo stralcio dell’Introduzione di Angela Ales Bello al volume in uscita, Edith Stein – Hedwig Conrad-Martius Fenomenologia Metafisica Scienze, a cura, per le Edizioni Laterza, di Angela Ales Bello, Francesco Alfieri, Mobeen Shahid. Il volume sarà presentato venerdì 23 aprile alle ore 16,00 alla Camera dei Deputati, Sala del Refettorio, Palazzo San Macuto, Via del Seminario 76, Roma.

Scarica in formato Pdf l’invito e la locandina della presentazione.

Interverranno Francesca Brezzi (Università Roma Tre), Bianca Maria D’Ippolito (Università degli Studi di Salerno), Angela Ales Bello (Direttore del Centro Italiano di Ricerche Fenonemologiche, Pontificia Universitas Lateranensis),

Dalla Introduzione

di Angela Ales Bello

“Il contributo di Edith Stein e Hedwig Conrad-Martius

alla ricerca fenomenologica”

«Quando nel 1992 è apparso il mio libro Fenomenologia dell’essere umano – Lineamenti di una filosofia al femminile era la prima volta che si pubblicava in Italia una trattazione completa, benché sintetica, del pensiero di Hedwig Conrad-Martius. Edith Stein aveva già una notorietà, grazie alla traduzione delle sue opere in lingua italiana che stavamo conducendo. In realtà, in quel testo mi riferivo anche alle tematiche fondamentali affrontate dalla fenomenologa Gerda Walther, discepola di Husserl e della Stein.
Il mio interesse per le tre fenomenologhe era stato suscitato dalla mia indagine sulla scuola fondata da Edmund Husserl, dapprima a Gottinga e in seguito a Friburgo; fra i suoi studenti avevo notato la presenza di figure femminili, cosa che non era così frequente in altre correnti filosofiche. Merito di Husserl indubbiamente era stato quello di aver prestato attenzione alle capacità teoretiche di alcune sue discepole e di averle valorizzate, aprendo la strada al superamento della discriminazione delle donne nel lavoro intellettuale.
Ciò che mi aveva colpito durante la lettura degli scritti delle tre filosofe era, in primo luogo, l’intelligenza analitica che consentiva loro di andare al fondo delle questioni e, quindi, lo scavo teoretico da loro compiuto con riferimento ai massimi problemi filosofici e, in secondo luogo, l’evidenziazione di aspetti e l’originalità di approcci che mi facevano rintracciare una peculiarità “femminile” nell’affrontare i nodi problematici già indicati dalla riflessione filosofica, la quale era stata, fino ad allora, in prevalenza maschile. Non si trattava di contrapporre maschile e femminile, ma di cogliere uno stile di ricerca che rimanda ad una particolare sensibilità dell’uno e dell’altra, sensibilità teorizzata anche da Edith Stein , benché non con un preciso riferimento alla ricerca filosofica (
continua.

Scarica in formato Pdf l’Introduzione di Angela Ales Bello al volume:

Edith Stein – Hedwig Conrad-Martius Fenomenologia Metafisica Scienze

Tags: , , , , ,

Un commento a Il contributo di Edith Stein e Hedwig Conrad-Martius alla ricerca fenomenologica (Laterza). Leggi l’Introduzione di Angela Ales Bello

  1. Francesco Alfieri
    sabato, aprile 17, 2010 at 10:41

    Riguardo all’incontro di presentazione del 23 Aprile 2010 precedentemente segnalato indico alcune annotazioni importanti.

    a. Essendo il luogo dove si tiene l’incontro un palazzo della Camera dei Deputati, per ragioni di sicurezza, è richiesta la segnalazione della presenza a mezzo di una e-mail al seguente indirizzo con l’indicazione dei nominativi di quanti parteciperanno all’incontro.
    capitanio_l@camera.it

    b. Per la stessa ragione di cui sopra si raccomanda un abbigliamento consono al luogo (giacca e cravatta per gli uomini) pena l’impossibilità di essere ammessi nella sala.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*