Neurofenomenologia: il programma del corso interfacoltà (De Monticelli, Baud-Bovy, Gallese, De’ Sperati)

venerdì, ottobre 8, 2010
By

CORSO INTEGRATO DI NEUROFENOMENOLOGIA

Obiettivi formativi generali:

Il corso affronta il rapporto tra stati soggettivi e attività cerebrale, sia nella direzione che va dallo stimolo sensoriale al percetto, sia nella direzione che va dall’intenzione motoria al movimento. Particolare risalto viene dato alla discussione della capacità esplicativa delle neuroscienze circa i fenomeni soggettivi e la coscienza, con l’obiettivo di stimolare nello studente la capacità di lettura critica su temi di frontiera delle neuroscienze.

Modalità d’esame:
Scritto e orale

Ricevimento studenti:
Previo appuntamento via e-mail

Programma particolare:

Modulo Basi filosofiche di neurofenomenologia (30 ore, I semestre)

Contenuto del Corso:

Affronteremo la problematica neurofenomenologica in termini di “fenomenologizzare le neuroscienze” piuttosto che “naturalizzare la fenomenologia”. In effetti, il modulo esemplificherà alcuni problemi classici, il metodo, i concetti, il valore e i limiti della descrizione fenomenologica dei dati d’esperienza, e la loro possibile utilità nella progettazione di ricerche empiriche e sperimentazioni. Fra i problemi che tratteremo:

Coscienza: la concezione residuale e quella fenomenologica della coscienza
Coscienza di sé: cogito preriflessivo e mente incorporata
Cognizione sociale: i modi dell’empatia
Decisioni e scelte: siamo o no “fuori dal giro”?
Una prospettiva già di successo: il neurodiritto (…)

(continua)

Scarica in formato Word il programma del corso.

Scarica in formato Word il prospetto orario del corso

Tags: , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*