Max Scheler: metodo trascendentale e metodo psicologico. La Presentazione della traduzione italiana (Quodlibet)

mercoledì, febbraio 3, 2010
By
Max Scheler, Metodo trascendentale e metodo psicologico (Quodlibet, 2009)

Max Scheler, Metodo trascendentale e metodo psicologico (Quodlibet, 2009)

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la Presentazione e l’Indice di Marina Manotta del volume di Max Scheler, Metodo trascendentale e metodo psicologico. Una discussione di principio sulla metodica filosofica, con un Saggio di Stefano Besoli, Macerata, Quodlibet, 2009.

«Il saggio di Max Scheler che qui proponiamo in traduzione italiana, Metodo trascendentale e metodo psicologico, apparve originariamente a Jena nel 1900, e fu ristampato a Lipsia sostanzialmente immutato, con una nuova Prefazione, nel 1922. Esso costituisce lo scritto con il quale Scheler conseguì l’abilitazione all’insegnamento presso l’Università di Jena. Nel presentare il saggio e le motivazioni che lo avevano ispirato, il ventiseienne Scheler, che aveva da poco pubblicato la tesi di dottorato discussa con il maestro Rudolf Eucken (1), riconosceva di essere appena all’inizio del proprio lavoro filosofico (2). Dopo aver affrontato, nella dissertazione del 1899, il tema del rapporto tra il sistema logico-conoscitivo e il sistema etico, Scheler aveva avvertito l’esigenza di chiarirsi “le idee sulla questione fondamentale di tutta la filosofia, sul metodo» (3), e aveva deciso di offrire anch’egli un “contributo” – come avrebbe scritto un anno più tardi nella Selbstanzeige apparsa nelle Kant Studien – “alla soluzione della questione filosofica del metodo” (4) (continua) ».

Scarica in formato Pdf, la Presentazione e l’Indice di Marina Manotta del volume di Max Scheler, Metodo trascendentale e metodo psicologico. Una discussione di principio sulla metodica filosofica, con un Saggio di Stefano Besoli, Macerata, Quodlibet, 2010. Per ulteriori informazioni, leggi la scheda del volume.

Il testo è disponibile per essere scaricato anche in Media Library/E-book.

Tags: , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*