Commissioni parlamentari: se non ora, quando? Lettera di Barbara Spinelli e Paolo Flores d’Arcais ai parlamentari del M5S e del Partito Democratico

domenica, aprile 7, 2013
By

Invito tutti a leggere questa lettera di Barbara Spinelli e Paolo Flores D’Arcais sulla necessità di non rinviare più e far partire subito le commissioni parlamentari, non solo per l’urgenza dei provvedimenti da prendere e la chance inaudita di farli passare a due terzi di maggioranza, ma anche per l’importanza simbolica di riaffermare, dopo decenni di umiliazione, il principio dell’autonomia del Parlamento e della sua iniziativa legislativa. Io stessa avevo scritto una Lettera aperta in questo senso alla Deputata Onorevole Mara Mucci del M5S (pubblicata ieri su Il Fatto Quotidiano, ma reperibile anche qui. Ma la lettera di Spinelli e Flores D’Arcais è molto più concreta e precisa sulle ragioni per le quali il Presidente del Senato Pietro Grasso avrebbe torto a insistere sulla necessità che sia “prima” costituito un governo. Ragioni anche fattuali di precedenti in cui non è stato così, e che esponenti sia del Pd (trenta di loro si sono pronunciati in questo senso!) sia del M5S hanno ricordato.

Su questo nostro Lab abbiamo discusso e stiamo discutendo con la massima obiettività possibile, perché è questa la nostra vocazione di filosofi, le idee e i pensieri dei leader M5S, anche applicando il principle of charity: cerca sempre di comprendere le intenzioni altrui al meglio delle loro possibilità.

Ma in questa specifica, urgente, importantissima occasione – il “che fare” SUBITO – ancora una volta vediamo come la sola ragione o ragionevolezza, con tutta la buona volontà che la ragionevolezza comporta, non può che avere questo esito: unire, dove le ideologie e le visioni del mondo dividono.

Prego tutti coloro che ci leggono e simpatizzano per MS5, e tutti coloro che ci leggono e simpatizzano per la sinistra democratica di aiutarci a chiedere – in questo momento è al leader del Pdi, purtroppo, e al Presidente Pietro Grasso, che bisogna chiederlo – quali altre mai possano essere le loro ragioni per rinviare ancora, visto che quelle che il Presidente Grasso ha avanzato sembrano invalide. Se c’è un momento in cui i cittadini dovrebbero semplicemente esigere una risposta è questo. Noi ci limitiamo a chiederla, con pazienza ma anche con angoscia.

Tags: ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*